Come vendere auto online #3: convincere il cliente

Articolo realizzato da: Francesco

La vendita online di veicoli è sempre più diffusa. Tuttavia, i soli annunci e il sito web aziendale non bastano per riuscire a convincere l’acquirente a spendere una determinata somma ancor prima di toccare (e vedere) fisicamente un veicolo.

Negli articoli precedenti abbiamo parlato di quanto sia utile avere un sito web professionale ben strutturato e, soprattutto, un software di multipubblicazione avanzato in grado di semplificarti la vita quando vuoi pubblicare gli annunci dei tuoi veicoli.

Purtroppo, però, queste 2 cose non bastano.

Infatti, al contrario di aziende innovative come Teslala cui vendita online di autovetture è basata principalmente sulle emozioni e le certezze che il CEO, Elon Musk, riesce ad infondere nei propri fan eacquirenti, per un concessionario o autosalonista che basa il suo business core sulla vendita di auto nuove e usate di diversi marchi, è molto più difficile far sì che un eventuale acquirente si convinca ad acquistare online un veicolo senza averlo mai visto e toccato con mano.

Tuttavia, il fatto che sia difficile non significa che sia impossibile.

Qualche Tips per convincere un cliente online 

 La prima cosa da fare per riuscire a convincere un cliente ad acquistare un veicolo online è senz’altro cercare di capire come il cliente pensa e cosa fa prima di acquistare un veicolo.

Solitamente, una persona interessata ad acquistare una nuova autovettura segue il seguente iter:

  1. Cerca sui portali l’auto che desidera, filtrando per posizione e prezzo;
  2. Verifica chi sia effettivamente il venditore cercando il sito web dell’azienda;
  3. Cerca le recensioni relative alla suddetta azienda;
  4. Chiede ulteriori foto del veicolo al venditore;
  5. Richiede il preventivo online.

Ora, prendendo punto per punto quanto scritto sopra, vediamo come si può ottimizzare al massimo la propria vendita di veicoli online.

Punto 1 - La ricerca

Come detto, una persona che è interessata ad acquistare un veicolo online tende ad utilizzare i portali auto come AutoScout24, Subito.it, LabyCar.com, Automobile.it e altri per effettuare le proprie ricerche inserendo come filtri di ricerca principali quelli relativi alla posizione e al prezzo.

Se ti interessa vendere le tue auto anche al di fuori dellatua regione, quindi, assicurati che gli annunci su ogni portale risultino visibili e disponibili per l’intera area italiana.

Assicurati inoltre di avere un parco auto abbastanza fornito e che includa veicoli di ogni fascia di prezzo, da quella più bassa i cui prezzi sono pari o inferiori a 5000,00 a quella più alta in cui i prezzi arrivano, magari, anche a centinaia di migliaia di euro.

Questo farà sì che la visibilità dei tuoi annunci sia la maggiore possibile indipendentemente dalla posizione geografica e dal prezzo dell’auto.

Punto 2 - La verifica del venditore

Le persone spesso diffidano persino dei propri famigliari e amici quindi, di certo, non ci si può aspettare che un eventuale acquirente si fidi di chi gli vende un’auto, a prescindere che sia un privato o un’azienda.

Per questo ricordati, come detto nell’articolo precedente, di inserire ogni riferimento possibile alla tua azienda all’interno degli annunci: a prescindere che sia un logo sul muro di sfondo o il link del proprio sito sul copri targa del veicolo. In questo modo, oltre a creare un senso di professionalità, renderà più facile all’utente individuare quale sia effettivamente l’azienda che vende l’auto in questione.

Inoltre, se possibile, inserisci nella descrizione dell’annuncio il link che riporta alla pagina della suddetta auto sul tuo sito web. Così facendo, oltre ad aumentare la visibilità del sito web aziendale, riuscirai a portare il futuro cliente in un posto che ben conosci in cui potrai mostrargli informazioni più dettagliate, foto aggiuntive, eventuali metodi di pagamento alternativi, servizi extra e altre auto da te vendute.

Punto 3 - Le recensioni

Una volta che l’acquirente sarà atterrato sul tuo sito, l’elemento principale per convincerlo che sei un’azienda affidabile sono le recensioni.

Accertati, perciò, che siano presenti sia nelle pagine dei veicoli venduti sia in una pagina dedicata come quella “DICONO DI NOI” in cui, magari, vi è anche un form dove gli eventuali futuri clienti potranno lasciare ulteriori feedback.

Ricordati, però, che è di vitale importanza che le recensioni riportare non siano solo quelle interne al tuo sito web.

Infatti, negli anni, le persone hanno imparato a diffidare delle recensioni interne ai siti delle aziende poiché si suppone che possano essere false o, comunque, modificate dagli stessi proprietari del sito web.

Per questo, riporta le recensioni che i clienti ti hanno lasciato sulla pagina Facebook del tuo autosalone e, soprattutto, quelle lasciate sulla pagina di Google My Business.

Punto 4 - Le foto dei particolari

Spesso gli acquirenti che acquistano online vogliono accertarsi delle condizioni reali del veicolo.

Tuttavia, il dover chiedere ulteriori foto rispetto aquelle già presenti sull’annuncio fa sì che l’eventuale acquirente desista dal contattare il venditore, in quanto ciò viene ritenuto spesso una perdita di tempo.

Per evitare che ciò accada, quindi, inserisci le foto di ogni minimo particolare dell’auto, dal vano motore e i cerchi per mostrarne condizioni ed usura, ai più piccoli particolari degli interni, come le cuciture dei sedili o un’eventuale imperfezione sul cielo del veicolo.

Così facendo, chi vedrà l’annuncio si sentirà più sicuro sapendo che non hai nulla da nascondere ed inizierà ad avere più fiducia nel venditore.

Punto 5 - Il preventivo

Una volta accertatosi di chi sia effettivamente il venditore e delle condizioni del veicolo, l’acquirente sarà improntato a chiedere il preventivo per avere maggiori informazioni in merito all’importo effettivo che si troverà a spendere nel momento dell’acquisto dell’auto.

Se molti utilizzano effettuare il preventivo tramite contatto telefonico, per distinguerti dalla massa e per risultare più professionale munisciti di una pagina dedicata sul tuo sito web.

In questo modo l’acquirente, oltre a rilasciare i suoi dati anagrafici e di contatto, potrà inserire dati ulteriori come l’eventuale permuta con relativa valutazione (anche automatica in alcuni casi),il modo in cui preferirebbe effettuare il pagamento con seguente calcolo dell’eventuale finanziamento ed alcuni extra che, magari, esso desiderainserire.

Grazie a questi dati sarà poi possibile elaborare un preventivo molto dettagliato che potrà poi essere spedito al cliente in formato PDF sia via e-mail che sui servizi di messaggistica come WhatsApp eTelegram.

Relativamente al preventivo, ti sarà utile sapere che esistono software gestionali dedicati al mondo automotive (come il gestionale LabyCar ad esempio) che, oltre a permetterti di gestire a 360 gradi l’azienda ti permettono anche di sviluppare e creare i preventivi in modo semplice, veloce e soprattutto professionale.


Gestionale Auto LabyCar Whatsapp